martedì 20 maggio 2014

TARTELLETTE AL MANGO E COCCO

Tartellette al mango e cocco






La ricetta originale di queste bellissime e buonissime tartellette è di Luca Montersino, qui vi lascio le quantità che usato io con delle piccole modifiche ... 


Per la crema al mango:

150 g di latte
60 g di zucchero
50 g di uova
10 g di miele
20 g di amido di riso
1,5 g di agar agar
350 g di mango in purea
10 g di burro


Per la frolla al cocco:

100 g di burro
250 g di farina per biscotti
100 g di zucchero a velo
65 g di tuorli
50 g farina di cocco  

100 g di cioccolato bianco
farina di cocco

Prepariamo la frolla, mettiamo nella planetaria la farina assieme al cocco ed allo zucchero a velo, uniamo il burro a pezzi ed impastiamo per alcuni minuti. A questo punto versiamo anche i tuorli, quando il composto sarà bello omogeneo avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare in frigo, l'ideale sarebbe usarla il giorno successivo.

Iniziamo quindi a preparare la crema; montiamo le uova assieme allo zucchero ed al miele, (nel frattempo portiamo a bollore il latte) uniamo quindi l'amido di riso assieme all'agar agar, versiamo sopra alla montata il latte bollente e dopo aver amalgamato bene rimettiamo sul fuoco per far addensare. fuori dal fuoco uniamo il burro e la purea di mango in due o tre volte. Lasciamo raffreddare e mettiamo in frigo.

 Togliamo la frolla dal frigo e lavoriamola un po' per renderla malleabile,  prepariamo le tartellette e cuciniamole per un quarto d'ora circa a 180°. 

Facciamo fondere il cioccolato bianco, immergiamo i bordi delle tartellette e passiamole poi nel cocco. 

Prendiamo la crema al mango dal frigo e con l'aiuto di una sacca da pasticceria riempiamo le tartellette.

Per finire abbiamo la possibilità di scegliere come terminare le tartellette, con una gelèe di frutta, con un aspical moscato o con della frutta fresca e perché no anche servirle così come sono!



giovedì 15 maggio 2014

PASTA FROLLA AL COCCO


Frolla croccante al cocco


Ecco qua una buona base di frolla per crostate e tartellette, e ..... perché no .... anche anche per dei gustosi biscotti, la ricetta l'ho tratta da uno dei libri di Montersino.







500 g di farina per biscotti
100 g di cocco disidratato
230 g di burro
 250 di zucchero a velo
130 g di tuorli


Mettiamo nella ciotola della planetaria (o in un contenitore capiente se non avete la planetaria) la farina assieme al cocco ed allo zucchero a velo ed avviamo, uniamo quindi il burro a pezzi e continuiamo a lavorare fino ad ottenere un impasto sabbioso. A questo punto possiamo unire i tuorli continuando a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare in frigo; la cosa migliore sarebbe farla il giorno prima ed al momento dell'utilizzo, dopo averla tolta dal frigo, lavorarla per renderla di nuovo plastica.

Ora non vi resta che utilizzarla come preferite.




mercoledì 7 maggio 2014

CRUMBLE ALLE CILIEGIE

Crumble di ciliegie







Per una decina di cocotte:

400 g di ciliegie snocciolate
100 g di farina "00"
100 g di zucchero di canna
80 g di mandorle tostate
80 g di burro morbido
 un pizzico di sale

Prepariamo l'impasto  amalgamando tutti gli ingredienti e facciamo raffreddare in frigo. Nel frattempo prepariamo nelle cocotte le ciliegie, quindi copriamo con il composto sbriciolato, inforniamo a 180° fino a quando il crumble avrà preso un bel colore dorato. Togliamo dal forno  e cospargiamo con un po' di zucchero a velo. Sono molto buoni sia tiepidi che freddi .... io per assaggiarli subito mi sono un po' scottata .... ma non resistevo al profumo delle ciliegie e delle mandorle!!!!!

lunedì 5 maggio 2014

UNA GOLOSISSIMA CROSTATA

.... se riuscissi a contare tutti gli "appunti mentali" che ho sparsi per la testa .... chissà che numero ne uscirebbe!!!!!
Ci sono un sacco di ricette, sia dolci sia salate, che vedo su libri, riviste di cucina, ed anche nei blog che seguo sempre che vorrei provare, poi però quando mi decido non ricordo più dove le ho viste così, ricordando il risultato finale ed "avvalendomi della mia esperienza culinaria" (... che paroloni eh?!?!?!) metto assieme una ricetta, ed il più delle volte il risultato è buono!
Ecco l'esperimento di oggi!
Una crostata simile appunto non ricordo dove l'avevo vista, ricordavo grossomodo com'era fatta così ho preso ricette (pasta frolla, crema pasticcerà e ganache) che normalmente faccio e le ho unite così ...
Crostata al cacao con crema fondente










PER LA PASTA FROLLA AL CACAO

135 g di burro a temperatura ambiente
100 g di zucchero
50 g di uova
30 g di cacao amaro
300 g di farina
un pizzico di sale
8 g di lievito chimico

PER LA CREMA AL CIOCCOLATO

200 g di cioccolato fondente
150 g di panna

300 g di latte
15 g di farina
15 g di amido di riso
65 g di tuorli
30 g di zucchero


Prepariamo la frolla, come sempre la pasta frolla sarebbe meglio prepararla in anticipo (anche il giorno prima), conservarla in frigo e tirarla fuori una mezz'ora prima di utilizzarla, quindi lavorarla per qualche minuto per renderla di nuovo omogenea.
Quindi .... mettiamo il burro nella planetaria (con la foglia), uniamo lo zucchero ed il sale ed avviamo, quando il composto sarà bello bianco uniamo i tuorli, quando anch'essi si saranno amalgamati uniamo cacao lievito e farina setacciati assieme.
Non appena l'impasto sarà omogeneo avvolgiamo nella pellicola e mettimi in frigo.

Prepariamo quindi la farcitura
Per prima cosa mettiamo in una ciotola la panna, facciamola scaldare nel microonde, spezzettiamo quindi il cioccolato, amalgamiamo bene fino a quando non si sarà sciolto bene.

Versiamo il latte in un tegame e portiamolo a bollore.
Nel frattempo montiamo i tuorli con lo zucchero, quando il composto sarà bello spumoso uniamo la farina e l'amido, quando anche le polveri si saranno amalgamate bene versiamo il composto nel tegame mescolando. Lasciamo sul fuoco fino a quando la crema non si sarà ispessita, dopodiché lasciamo intiepidire.

Quando entrambe le creme saranno tiepide uniamole ed amalgamiamo bene.

A questo punto riprendiamo la frolla e rivestiamo uno stampo di circa 25 cm, teniamo da parte una parte di frolla per la decorazione, bucherelliamo il fondo e versiamoci quindi la crema al cioccolato, decoriamo con la frolla tenuta da parte ed inforniamo in forno già caldo a 180° per 35 minuti circa.













mercoledì 12 marzo 2014

STRAWBERRY MINI CAKE


Strawberry mini cake
.... le prime gustose e profumatissime fragole ....








200 g di fragole
100 g di burro morbido
80 g di zucchero
42 g di tuorli
70 g di albumi
10 g di zucchero
65 g di latte
200 g di farina per torte
8 g di lievito chimico
semi di vaniglia

Montiamo il burro con 80 g di zucchero, dopo qualche istante uniamo i tuorli e la vaniglia; quando avremo una crema bella liscia uniamo qualche cucchiaio di farina ed in seguito il latte a filo.
A questo punto uniamo amalgamando delicatamente gli albumi (montati a neve con i restanti 10 g di zucchero) alternandoli con la farina ed il lievito setacciati assieme.

Laviamo bene le fragole e tagliamole e fettine.

Mettiamo negli stampini da plum-cake l' impasto , uniamo le fragole e facciamole sprofondare leggermente, spolverizziamo con un po' di zucchero ed inforniamo a 180° per 20 minuti circa, facciamo sempre la prova stecchino perché dipende molto dalla grandezza dei cake!!!!!


lunedì 3 marzo 2014

RICCIOLI DI CARNEVALE

Riccioli di carnevale







750 g circa di farina per pane
80 g di burro
360 g di latte
2 uova
30 g di lievito di birra
un pizzico di sale

la scorza grattugiata di 5 arance e 5 limoni
 non trattati
18 cucchiai di zucchero circa

Per prima cosa facciamo sciogliere il lievito nel latte tiepido, prepariamo quindi la farina setacciata nella ciotola dell'impastatrice e uniamo al centro il latte, avviamo e quando si darà amalgamata un po' uniamo le uova una alla volta, quindi un pizzico di sale, impastiamo ancora ed uniamo infine il burro molto morbido. Quando l'impasto risulterà bello omogeneo chiudiamolo ermeticamente e lasciamo riposare un'oretta.



Nel frattempo prepariamo le scorze grattugiate amalgamate assieme allo zucchero, qui io sinceramente vado sempre un po' a occhio!
Quando sarà ora spendiamo la pasta (in più volte) dello spessore di mezzo centimetro circa, cospargiamo di scorze e zucchero ed arrotoliamo ben stretto, tagliamo quindi a rondelle.



Ora non ci rimane altro da fare che friggere in abbondante olio di arachide o di strutto, far asciugare velocemente su carta assorbente e cospargere di zucchero. Non lasciatele troppo tempo sulla carta da cucina altrimenti lo zucchero, che si sarà caramellato friggendo, raffreddandosi farà in modo che i riccioli rimangano attaccati alla carta.
Bene ... non vi rimane che provare!!!!







martedì 11 febbraio 2014

... che facciamo oggi con mele uova e mascarpone ...



E' già da qualche giorno che ho delle cose in frigo ed i giorni passano, non voglio farle "invecchiare" troppo così oggi ho deciso di fare questo esperimento .... 

Torta di mele con mascarpone e cannella









200 g di uova
160 g di zucchero semolato
300 g di farina per torte
200 g di mascarpone
500 g di mele renette già pelate e pulite
1 bustina di lievito
cannella e zucchero 
i semi di mezza bacca di vaniglia

Iniziamo montando le uova  con lo zucchero ed i semi della vaniglia, dopo una decina di minuti iniziamo ad aggiungere un cucchiaio alla volta il mascarpone.  Incorporiamo ora la farina setacciata assieme al lievito ed alla cannella. A questo punto uniamo anche  metà circa delle mele grattugiate grossolanamente.  Versiamo quindi il composto in una tortiera o in uno stampo da plum-cake, decoriamo la superficie con le restanti mele tagliate a fettine. Spolverizziamo quindi con dello zucchero e della cannella ed inforniamo a 180° per 30/40', finché la superficie della torta risulterà bella dorata.